Vally: “LA PORTA DEL RICORDO”

Quando non sono in giro per il sistema solare, faccio base in un piccolo borgo sulle colline che incoronano un lago vulcanico. In questo piccolo paese si trova una bella, anzi splendida profumeria dove si respira aria di altri tempi: probabilmente in epoca ante Amazon qui ci si veniva anche da altri paesi limitrofi, quasi […]

Vally” FIORI SULLE COLLINE DELLA VITA”

Dedicato a queste donne Dedicato a questi uomini dedicato a queste anime guerriere in un tempo che sembra di pace. Anime fatte di luce nella penombra dell’ incerto Anime fuori dal tempo Perché ogni giorno è un nuovo inizio da cui ripartire Anime  che danzano sospese sul filo di un futuro respirato istante per istante […]

Vally “MORIRE PER RINASCERE”.

Sto sopravvivendo ad  un periodo in cui ogni certezza è  annientata.  La cosa più saggia  che mi viene in mente è  sdraiarmi a prendere il sole sui binari, nell’attesa che il treno passi. Ho  la fortuna di vivere in  un tempo di pace, ma guardandomi dentro vedo macerie ovunque. E’ il mio corpo ad essere in […]

Vally “LA LUCE NEL BUIO PIÙ TOTALE”

Oggi si é corsa la maratona di Roma, uno spettacolo che mi emoziona sempre e mi riporta indietro nel tempo, visto che un quarto della mia vita l’ho passato correndo. Vedo i maratoneti e mi ricordo di una in particolare, di cui vi racconterò qualcosa. Incontro, ormai qualche anno fa, negli spogliatoi dello stadio una […]

Vally “NON TUTTI HANNO LA FORZA DI DANZARE SOTTO LA PIOGGIA.”

La malattia  mi ha strappato, in ogni direzione,  e per non morire ho dovuto ricucire ogni lembo della mia vita, con l’unica arma che avevo a disposizione: il silenzio siderale.. non tutti  hanno la forza di danzare sotto la pioggia. Ed io, analogamente, non ho più risorse interiori da sprecare.

Vally “I DIECI ONCO-MANDAMENTI”

Mi piaceva tantissimo il mio libro del catechismo. Quadrato, in similpelle e dalle pagine ondulate su tutto un lato per colpa di un vero e proprio diluvio universale che mi aveva battezzato mentre aspettavo che qualcuno di casa, mosso da pietà cristiana, si ricordasse di venirmi a prendere. Ero sempre tra gli ultimi ad abbandonare […]

Libel Seva “28 FEBBRAIO, GIORNATA DELLE PERLE RARE”

La perla rara non è solo un modo di dire. E’ il modo di indicare un oggetto unico e speciale, di immenso valore. Sicuramente è più facile trovare un diamante che una perla, e toccherebbe cercare in quasi 10.000 ostriche per trovare un perla. E’ strana la storia di una perla: nasce perché qualcosa invade […]

Vally “ IN EQUILIBRIO SUL FUOCO”

“La vita è una danza sul cratere di un vulcano: erutterà, ma non sappiamo quando”. (Yukio Mishima).
E come ogni vulcano che si rispetti, continuiamo a buttar fuori pensieri ed emozioni dedicate a tutti Noi! buona lettura e buon lunedì!

Vally “IO NON HO PAURA”


Invidio chi possieda il dono di credere in un Signor Celeste senza avergli stretto la mano almeno una volta. Magari le mie fesserie nell’aldiqua potessero esser condonate pentendomi veramente ai calci di rigore! Tirare un gol nella porta del Purgatorio sarebbe bello, ma dovrei smettere di pensare che la morte è solo vita cambiata di segno…

Libel Seva “KIT DI SOPRAVVIVENZA AGLI ACCERTAMENTI”

La diagnosi di tumore ti mette su un percorso obbligato, quello degli accertamenti a scadenza regolare. Ogni 3/6/9/12 mesi c’è un rituale fatto di TAC&Co, prelievi, visite. “A volte ritornano” non è solo il titolo di un film. Un malato di K sa che il risultato di un accertamento è una svolta cruciale. La strada […]

Vally “SCENDI IL MELANOMA CHE LO OCCHIO SUBITO” (Crusca nun te temo! )

Confesso che da quando mi è esploso il più grande guaio della mia vita ovvero l’ aver trovato un  adorabile melanoma sotto la mia clavicola, osservo gli altri in maniera diversa: non posso sottrarmi dallo scrutare i loro nei. É come se il Fattore K mi avesse dotato dell’ “eye scanner”di Terminator, coronando i miei […]

Vally “CHEMIO TERAPIA DELLA RABBIA”

“Parla quando sei arrabbiato e farai il miglior discorso che mai tu possa rimpiangere”.
( cit. Ambrose Bierce,  un tizio molto più saggio di me). Il cancro mi ha dato tanto, ma ha scrostato inesorabilmente l’ alone di mistico bon ton da questa ex bambina tutta fiocchi e sandali. L’idiozia mi urtica peggio di una processionaria che abbia fatto indigestione di ortiche”