Libel Seva “FATIGUE, LA STANCHEZZA DEL K”

NECESSARIA PREMESSANel vissuto comune, il malato di tumore è immaginato stanco, sfinito, debole, rinunciatario. Spesso questa condizione è associata a una condizione emotiva, che va dalla depressione alla tristezza. Questa percezione porta a rispondere al “Non ce la faccio, non mi reggo in piedi” invitando a reagire, a riscattarsi, a darsi da fare, a non […]

Libel Seva “Il coraggio di essere, per sé stessi”

Sono nella mio reparto d’oncologia per visite varie. Mentre aspetto, mi piace guardarmi intorno e osservare gli altri. Nessun intento critico o pettegolo, la sociologa che è in me si attiva subito, mossa da un mix di curiosità e accettazione. Mi piace conoscere, c’è sempre da imparare dagli altri e dalle loro esperienze. In questo […]

Libel Seva “VIVERE, NON SOLO SOPRAVVIVERE AL K”

La differenza tra vivere e sopravvivere diventa ancora più grande se di mezzo c’è il Fattore K. Per uscire da una malattia che ti toglie il futuro, niente è meglio di puntare dritto al futuro e fare progetti. “Vivere e Sopravvivere” sono due strade diverse. Ho sempre avuto ben chiara questa differenza, anche per il mio lavoro […]

Vally: “L’ANIMALE FERITO SONO IO”

Avevo chiuso la mia storia con Rob circa sei mesi prima che la mia pelle diventasse il registro delle firme del “meglio bisturi d’ Italia” e del serissimo dermatologo. Ero in un certo senso quasi sollevata: Rob non avrebbe retto a questa onda di distruzione, al vedermi trasformata nella sorella minore di Frankestein. Occuparmi  anche […]

Libel Seva “K: IL DOLORE DI CHI TI E’ VICINO”

La mia malattia ha messo mio marito nel ruolo di spettatore, passivo e privo di possibilità di agire. Una posizione che porta dolore e sofferenza, ma che spesso non viene riconosciuta dagli altri.