Vally “I DIECI ONCO-MANDAMENTI”

Mi piaceva tantissimo il mio libro del catechismo. Quadrato, in similpelle e dalle pagine ondulate su tutto un lato per colpa di un vero e proprio diluvio universale che mi aveva battezzato mentre aspettavo che qualcuno di casa, mosso da pietà cristiana, si ricordasse di venirmi a prendere.

Ero sempre tra gli ultimi ad abbandonare la casa del Signore , e terminata la lezione di catechismo, ingannavo il tempo leggendo e rileggendo i 10 Comandamenti, rimanendo affascinata da tanta sacralità. A guardia di noi pecorelle smarrite per gli altrui ritardi rimaneva una suora, alta secca e nera, che senza fiatare, mi scrutava sempre più severamente man mano che il ritardo si faceva biblico.

Circa trentotto anni dopo quelle sante letture in parrocchia , sono ad un convegno presso un noto policlinico cattolico. Oggi si parla del tema “etica e vita” .

Rischio di appiccicarmi col porporato di turno in merito alla “grazia” che si riceve quando si soffra di una malattia come il cancro.

A detta del verbo porporato, il cancro “dovrebbe essere vissuto come un’ opportunità di redenzione in terra.” Chapeau, monsignore…

La mia logica razionalista è andata in ebollizione tanto da farmi avvampare nemmeno fossi agli inferi.

Orbene, ricordo che tocca rigare sempre dritto, visto che la chiamata dalla Centrale è possibile in ogni momento, e che non esistono “esami di riparazione”: o mi son persa qualcosa..?

Ecco quindi, in memoria delle tavole della legge, i 10 Onco-mandamenti, dedicati a tutti noi che abbiamo dunque la fortuna di poterci pentire già in terra delle nostre malefatte grazie al cancro di cui sopra.

1-non avrai altra malattia al di fuori di… tutte quelle che ti sentirai

2-Non nominare il tuo tumore invano ( o rischi il ricovero di default)

3-Ricordati di andare a controllo e santifica il fatto che tu ci possa andare ancora

4-Onora l’oncologo e il dermatologo (nel mio caso)

5-Non uccidere chi ti fa domande stupide sul tumore

6-Non commettere atti impropri cercando su Google “ tumore al …”

7-Non rubare la tua cartella clinica (sennò porta male)

8-Non dare falsa testimonianza sul tuo stato di salute, a meno che si tratti di rompiballe ( parenti in testa)

9-Non desiderare il dottore Figo d’ altri (magari ci prende meno…)

10-Non desiderare i referti d’ altri ( non è detto che siano meglio dei tuoi)n

a-Amen!

( il racconto continua, grazie a Dio e …nonostante me)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *