E IL PRINCIPIO FU..

…la telefonata che diede vita all’idea del Blog.

“Ehilà Libel?”
“Buongiorno Vally! Come ti preannunciavo, da oggi sono ufficialmente cliente di Big Pharma, ho iniziato la chemio.”
“Benvenuta nel club… abbiamo fatto un signor acquisto!”
“Oddio… ma grazie! Diciamo che adesso so come si cura un tumore gastrointestinale raro come il GIST!”
“Questa sigla mi ricorda tanto una marca di gelati e una squadra ciclistica….”
“Tipica associazione da sportiva golosa!”
“Sai, volevo dirti che sono rimasta profondamente colpita dal modo in cui stai affrontando il tutto. Mi piacerebbe che tu tenessi un blog, perché le tue riflessioni potrebbero aiutare tante persone in questa condizione.”
“Si, in effetti sto scrivendo un diario per me. Tu hai mai scritto qualcosa sulla tua esperienza col melanoma?”
“No, e me ne pento”
“Beh, non è mai troppo tardi per recuperare.. Potremmo scrivere un blog a due voci!”
“Bella idea, adesso che ho anche tempo per farlo”
“Questa idea è un mito: un blog con un’anima yogica e una razional-meccanicista al contempo. Poi: io sono all’inizio, tu sei un pezzo avanti!”
“Io sono avanti per contratto!”
“Mi è già venuto in mente il titolo del Blog, Fattore K!!”
“Buona la prima!”
“Iniziamo a scrivere, ognuna un pezzetto della sua storia!”
“…Da come ci siamo conosciute?”
“Assolutamente si.”

E quindi, il Fattore K fu!

19 risposte a “E IL PRINCIPIO FU..”

  1. È stata una grande idea creare uno spazio di condivisione della vostra comune esperienza… E anche il titolo mi piace molto! 👏🏻👏🏻👏🏻

    1. Grazie mille per le tue parole: vi piacerebbe ricevere suggerimenti per migliorarci sempre più!!!!! Diffondilo a tutte le persone che “hanno bisogno di uno speciale sorriso “

  2. Mi sono sempre piaciuti i racconti, soprattutto quelli in cui trovo sovvertimento e divertimento. Bene, qui credo che li troverò entrambi in abbondanza. Applaudo all’iniziativa, che divulgherò sicuramente. Un grande abbraccio.

    1. da una penna come la tua….. oh, che dire se non mille volte grazie, ti aspettiamo su queste pagine, dove ogni 4 gg pubblicheremo. un saluto caro !

  3. ciao, siete bravissime a mettere in piedi una cosa così tecnologica come un blog , una merdaccia telematica come me non può che esserne molto impressionata….ho letto tutto…… a parte il buco nero iniziale, può essere anche divertente il fattore K prendendolo dal lato giusto…….io il K nel senso del potassio me lo bevo due volte al giorno insieme ad altro, è la mia cura di prevenzione del cancro dopo averlo tolto da un seno…..sembra che abbia la spiacevole abitudine di ripresentarsi nell’altro……ho anche cambiato alimentazione, sto forse diventando saggia, meglio tardi che mai…se il mio commento vi arriva e….non è detto perché potrei cliccare qualcosa di strano……ci risentiamo
    ciao!
    bruna

    1. Ciao Bruna, benvenuta e grazie del commento, arrivato perfettamente! Si..hai ragione: il K porta una vena di saggezza e di follia al tempo stesso! Un abbraccio grande

      1. si, vero, saggezza ma anche follia certamente…….dopo la sberla iniziale a cui ho reagito in modo pratico ed efficiente volto a risolvere in breve tempo il …..cosa faccio….a chi mi rivolgo…..dove…….ma come, l’anno scorso non c’era niente e adesso ne ho due….che poi si sono rivelati tre…….non so, è difficile spiegare a parole la sensazione netta che in realtà tu stavi affrontando qualcosa che però non ti apparteneva fino in fondo, una specie di storia parallela…..si sei tu ma forse neanche più di tanto……anche qui sta la follia?….facevo tutto come se non fossi io, ero pure abbastanza tranquilla, dormivo, andavo in bici, suonavo….per assurdo la cosa che mi ha messo più in difficoltà è stato il cambio di programma…….lo stesso giorno dell’intervento al seno avrei dovuto essere operata di trapeziectomia, parola difficilissima che in pratica consiste nel togliere il trapezio cioè l’osso alla base del pollice perché ormai conciato male per rizartrosi avanzata…..siccome il pollice mi serve e molto perché suono il clavicembalo, avevo programmato l’intervento da tempo…….come si permette questo cancreno stupido di venire a scombiccherare i miei piani?………avevo fatto uno sforzo terribile per accettare di farmi mettere le mani addosso al pollice, col terrore che qualcosa andasse storto e non potessi suonare più…….per assurdo, TUTTORA, mi fa più paura questo del cancro…….ma sarò pazza, io credo di si un po’ …il cancro non mi porta via la musica, invece l’intervento al pollice potrebbe…..e la musica è la mia vita…si Susanna hai ragione a parlare di follia……ma va bene così…..in questo momento il cancro è un qualcosa che ho in parte risolto e chi mi ha ritardato l’intervento……non avrò fatto apposta a procurarmelo vero ???

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *